lunedì 21 gennaio 2008

una raccomandazione

Mi raccomando: stasera guardate "Chi l'ha visto?".
In particolare, verso la fine, un mio nuovo filmato su Federico Aldrovandi.

(e ditelo pure a un ex-ministro degli Interni con la K)

12 commenti:

ISHTAR ha detto...

Ora ti racconterò una cosa un pò buffa. Quando ho letto il post intitolato: i 691 giorni del bufalo, non so perchè, forse ero allucinata, ma stramente non fumo, bevo ne via dicendo...avevo capito e diffuso la notizia che in questo post si parlava di filmati che la trasmissione in cui lavori avrebbe trasmesso in questo stesso mese sul caso di Federico.
Che ne pensi?
Io sto ancora ridendo...
:-) ciao!

Anonimo ha detto...

Grazie!
Guarderò senz'altro la trasmissione, d'altra parte lo faccio sempre o quasi.
Non so cosa si dirà, di cosa si parlerà, però secondo me è importante, soprattutto in questi giorni.
Grazie ancora.
Tiziana

Anonimo ha detto...

E tu Dean? Con il Kavolo che diventi qualcuno se continui così!Ora che so come va il mondo...è troppo tardi per me per rimettere la C al suo posto.Ma tu sei ancora in tempo, che ti costa? Mi raccomando. Ciao! maria laura

Anonimo ha detto...

E' appena terminato il servizio, sono sconvolta da quel video, dalle risate, dalle dichiarazioni del'ispettore,del medico. Avevo letto e seguito tutto, ma vedere le immagini con il commento e te Dean parlare con quell'individuo e' diverso.
Sono contenta che ci siano degli incazzati come te, per dare voce a chi non ne ha, anche se debbo convenire che ti sei scelto un percorso difficile.
Grazie di esserci e per quanto fai.
un abbraccio
Stefania

Anonimo ha detto...

Grazie Dean!
Ha ragione Stefania, ti sei scelto una strada difficile ma devi esserne orgoglioso.
Un abbraccio e grazie ancora.
Tiziana

Anonimo ha detto...

L'ho appena scritto sul blog di Fede:non ho visto la trasmissione e ho acceso il pc troppo tardi.
Ma ero in aula l'11 gennaio e ho assistito alle testimonianze,ho visto dal vivo quel filmato,ho sentito le risate ,ho tremato per Lino e Patrizia di fronte a quella prova cosi' terribile da sopportare.Grazie,Dean.C'é bisogno di gente come te.Grazia

ISHTAR ha detto...

Sono rimasta attenta nel mio letto a seguire ogni passo, innoridita per le risate d'inizio filmato come penso tutti, e dopo aver visto chiaramente la menzogna nel viso del signore che ha ritrattato tutto, ciò che mi ha consolato è sentire le tue ultime parole, non finisce qui!
Continua così Dean, è bello pensare che ci siano persone come te che vanno oltre il lavoro, si lasciano coinvolgere dalle emozioni di una famiglia che soffrirà sempre per quello che gli hanno brutalmente sottratto, un pezzo vivo di loro cuore, che continuerà a vivere e rindondare con i ricordi e le parole che tutti, tu compreso diffonderanno su di lui.
Caro angelo, Federico, non smetterò di pensare che al tuo posto poteva esserci chiunque.
Con stima, ciao, Dean

Chiara ha detto...

Applausi, applausi e ancora applausi. Bellissimo servizio, un po' meno l'argomento, ma si sa: un ragazzo di diciotto anni che muore tanto violentemente quanto misteriosamente non è mai una bella cosa... Hai saputo cogliere tutti i punti fondamentali, fino al dottor Proto che ribatte ad un Silvestri, che "non è andata così". Lui lo sa, tu lo sai e anche Silvestri lo sa. E' solo questione di tempo. Ancora complimenti. Tieni duro!

Susanna ha detto...

Ancora una volta grazie!
Anche se sintetico per ovvi motivi,
puntuale, preciso e chiaro.
Un punto solo non mi è stato chiaro
e sicuramente perchè io non ne ho afferrato il senso, pur ascoltando il servizio. Non sò neppure se ho capito bene ma provo a sintetizzare: le due istantanee accostate....quella presa sull'asfalto non ha tracce di sangue dietro la testa di Federico,
l'altra presa in obitorio ha una enorme chiazza di sangue. Mi sfugge il senso di queste 2 foto accostate anche se ho sentito che in una potrebbe essere stato pulito
del sangue che usciva. Ma a parte questo, il fatto che potrebbero aver cercato di minimizzare le ferite e renderle meno visibili, hai voluto significare altro che io non ho capito?
Grazie se vorrai rispondere, Susi

Dean ha detto...

@Susanna:
le due immagini, sia il fermo-immagine del video che la foto sono state prese "sull'asfalto" di Via Ippodromo, dove Federico è morto e dove dovrebbe essere rimasto (fermo) finché il medico ha fatto rimuovere il corpo.

Bisogna capire chi e quando ha realizzato le due immagini, e perché in una il sangue si vede e nell'altro no (o molto meno).

La spiegazione più probabile è che il video, realizzato intorno alle 8, mostri poco sangue, che però ha continuato a defluire nelle ore successive (il medico legale, secondo le testimonianze è arrivato intorno alle 9.30)... oppure?

La curiosità nasce dal fatto che la foto non risultava essere agli atti, quando è stata mostrata all'udienza. Questo, ripeto, può non significare nulla. Ma la certezza che da un corpo (quel corpo, anzi) morto da oltre due ore, possa uscire tutto quel sangue per semplice deflusso (per la sola forza di gravità), soprattutto se la morte è accertata per asistolia, io che non sono un medico non ce l'ho. E dunque (mi) faccio una domanda...

Susanna ha detto...

Grazie Dean, ho capito perfettamente. Pur non avendo capito che che le foto erano state prese nelle stesso luogo ma in 2 momenti differenti, qualche domanda me la sono posta anche io.
A volte, anzichè la scienza, è sufficiente la logica o il buon senso.
Susi

ISHTAR ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.