martedì 22 gennaio 2008

perché ci vuole orecchio


Una precisazione più che doverosa a chi me ne ha chiesto ragione: mi è stato chiesto perché di tutto il filmato di sopralluogo della Scientifica di Ferrara, si è sentito solo l'audio dell'unico momento a cui a qualcuno (non uno degli imputati di sicuro) "scappa" una risata.
In altri momenti si sente più volte una persona piangere (è uno degli imputati, come è stato sottolineato da uno dei difensori in aula), e in un altro momento si sente qualcuno dire (o chiedere) "era la prima volta che si impasticcava" (o qualcosa di simile).
Ma nessuno di questi due momenti era stato registrato in modo tecnicamente utilizzabile: il video è stato mostrato in aula su un monitor di computer, che abbiamo ripreso a distanza, con tutti i limiti (specie per l'audio, praticamente inascoltabile in aula). Dunque l'omissione, oltre che per ragioni di sintesi, è dovuta anche a ragioni tecniche.

Questo per correttezza verso chi, in quel momento, in quel luogo, stava soffrendo e oggi si trova imputato per le proprie responsabilità penali personali ma anche additato per responsabilità morali superiori subentrate anche dopo la morte incancellabile di Federico.
E inoltre per chi, seppure magari anche presente in aula, da quell'orecchio proprio non vuol sentirci.

Ora, davvero, torno a ballare sul soffitto.

19 commenti:

ISHTAR ha detto...

Hai fatto bene a precisare bene i dettagli che alle volte possono pure apparire insignificanti ma invece...
Ma hai dimenticato di aggiornarci sugli ascolti, spero che siano andati bene, dato che vi scontravate contro il mostro mediatico del grande fratello!
Dai se ti va fammi sapere la notizia del tuo servizio su Federico è stata sparsa in diversi blog, quindi rispondi!
Ciao!

Anonimo ha detto...

Sì certo, facile dirlo adesso, qui su un blog remoto, mentre durante la trasmissione non è stata spesa una parola in tal senso, anzi. Sta di fatto che durante il servizio è stato detto e mostrato SOLO QUELLO CHE VI FA COMODO. Complimenti per l'imparzialità e per la serietà.
Se poi mi spiega cos'ha voluto dire con l'ultimo pezzo di questo articolo IPOCRITA, perchè sa, anche questo è sempre diversamente interpretabile.

ISHTAR ha detto...

Mamma mia!
Dean che santa pazienza non so a te ma e me sta venendo una voglia di rispondere a questo commenento anonimo forse perchè sono troppo instintiva ma solo per il fatto che non si firma e rimane anonimo sarebbe bene che pure la risposta latiti!
Comunque forse alle volte non si capisce che in ogni lavoro ci sono i dipendenti e i capi, coloro che prendono alcune decisioni e chi vuole intendere intenda!

Anonimo ha detto...

Dean di gente cosi' e' pieno il mondo, sanno solo sporcare le cose belle che vengono fatte e mostrate.
Si vede che a questo anonimo conviene dire queste cose e non vedere la realta' dell'accaduto....oppure la conosce bene chissa'.
Hai fatto benissimo a precisare nel tuo blog, hai tutto il mio rispetto

Anonimo ha detto...

sono stefania mi sono dimentcata di firmare

Anonimo ha detto...

Grazie delle tue precisazioni , dimostra la tua cristallina professionalità.
A me non dovevi dimostrare nulla, ho avuto la possibilità di guardarti negli occhi e ciò mi basta.
Rolando

Anonimo ha detto...

Dean
bravo-bene-bis, mi riferisco a quello che hai scritto nel blog di Fede!
Ciao Naty

Dean ha detto...

Caro Anonimo delle 17.20,
che si collegava a questo sito per la 92.ma volta da Castel Maggiore (BO):

non rispondo alle provocazioni anonime.

Anonimo ha detto...

Dean
hai dimostrato la tua onestà intellettuale e professionale, spero solo che non ti costi il posto di lavoro.....
Giovanni

Dean ha detto...

@Giovanni: non ti preoccupare...

e comunque non ritengo che sia giusto accettare censure, commenti anonimi, accuse diffamatorie di parzialità, di non serietà, di porcheria, di ipocrisia perché si cerca di raccontare la verità (o almeno di fare domande e porre dubbi su una verità ufficiale che fa acqua da tutte le parti) e soprattutto perché non si rinuncia alle proprie opinioni sulle cose.

Rinunciare ad avere un proprio punto di vista sulle cose non è segno di equilibrio, ma sintomo di vigliaccheria. Più o meno come lanciare accuse più o meno anonime, più o meno diffamatorie e più o meno fasciste.

Anonimo ha detto...

Signor dean, il fatto che lei sappia che mi collego da Castel Maggiore cosa dovrebbe dimostrare scusi? Sa cosa dimostra: che lei non ha nulla da dire e si arrampica sugli specchi facendomi sapere che lei controlla gli indirizzi IP di chi si collega al suo blog ? E con ciò? E quindi? Devo sentirmi intimidito, minacciato, non so mi dica lei lo scopo di questa sua informazione.....è vietato collegarsi da parte di chi non la pensa come lei? E' vietato commentare?
Pensa che cambi il fatto che nella sua trasmissione sono stati mostrate solo PARTI di una udienza (e che parti!), mentre altre non solo non sono apparse, ma non se n'è fatta parola ! E poi scrive che ci sono stati problemi tecnici? Ragioni addirittura di SINTESI. Beh volevo solo farle sapere che io NON LE CREDO, signor Dean.
Saluti da Castel Maggiore BO

ISHTAR ha detto...

Dean,
l'anonimo c'è caduto con tutte le scarpe!
Pensava di ottenere una tua reazione quanto meno importante invece non ha fatto che raccogliere la tua!
Ciao :-)
Ps ho elminato un mio commento perchè postato per distrazione nel post sbagliato!

Anonimo ha detto...

il solito giochetto trito e ritrito che ormai conosciamo tutti, se c'e qualcosa che tocca dei punti scoperti, si hanno queste rivendicazioni anonime.
Tipiche di certi personaggi con una cultura intimidatoria, che non hanno il coraggio di esporsi e dare visibilita'mettendola firma a cio' che scrivono.
Le calunnie che vengono fatte con questa metodica lasciano il tempo che trovano caro Dean, noi abbiamo iniziato a vedere in maniera piu' tangibile quanto e' accaduto e siamo grati a chi ha lavorato perche' questo accadesse.
Sempre con grande stima ed affetto

stefania

Alessandra ha detto...

Ma lei signor anonimo invece cosa vuole dimostrare? Che cosa ,non mostrato nel servizio di Dean, può far tacere quella assurda risata e le immagini di una giovane vita stroncata da una violenza che non ha scuse? A volte si dovrebbe cogliere l'occasione per STARE IN SILENZIO!

Anonimo ha detto...

Sidero, Sidero!
Certo che se invece che risate/pianti e gossip, dopo averci ammazzato Federico, avesse semlicemente, almeno, chiamato il Magistrato....
Beh, lei ha un cuore d'oro.
Non voleva che la madre lo vedesse così...
Anche il Magistrato non doveva?
MAURO CORRADINI
VIA BRUGNATO 3
00148 ROMA

Dean ha detto...

Questo commento di Mauro lo avrei cancellato in un nanosecondo, ma invece lo lascio lì apposta per inquadrarlo come uno tipico di quelli che da un certo orecchio proprio non vogliono sentirci.

Non amo il territorial pissing, da parte di nessuno. Con anima, senz'anima, all'anima de li m...
prosit!

Anonimo ha detto...

Sara' la pietas Mauro chissa' o forse la strizza, il magistrato mi pare che sia d'obbligo o sbaglio?
Comunque sia grazie ancora Dean......quante cose abbiamo compreso, anche se vedere quelle immagini ci ha distrutto il cuore.
CIAOO
stefania

Anonimo ha detto...

Eh, si. Purtroppo. Ormai le mie orecchie sono completamente chiuse.
Non mi fido più, in modo assoluto, di chi ruba la verità.
Qeusta è gente infame, ma infame tanto, ma proprio tanto.
Peggio del peggio della peggiore schifezza.
Non volevo lasciarmi andare al "pissing" , ma di fronte a tanto "cachetting"...
MKA

Anonimo ha detto...

Io credo che Dean voglia semplicemente dire che essere dalla parte (razionale affettiva ed emotiva) di Federico vuol dire rispettare il processo e cercare la verità tutta, quando ci piace e quando non ci piace, non un'intepretazione della verità, la verità e basta. E la verità sarà con Federico senza forzature di nessun genere, lo spero con tutta me stessa. In questo molto possono insegnarci e ci insegnano Lino e Patrizia. Ciao! maria laura