lunedì 14 gennaio 2008

coincidenze


Piccolo spazio pubblicità: stasera in onda su "Chi l'ha visto?" un aggiornamento sulla scomparsa di Antonio e Stefano Maiorana, di cui avevo anche parlato qui.

Un giornalista dovrebbe sempre raccontare la verità sui fatti, anche non nascondendo il suo punto di vista su di essi.
Un regista può raccontare anche le ipotesi, le possibilità, le coincidenze, anche se non ha (ancora) le prove che certe coincidenze non siano solo tali...
io le verità non le conosco, e tantomeno giudico o emetto sentenze, ma certe verità non si possono nascondere, certe verità possono aiutare a scoprirne altre. Certe individuali responsabilità giuridiche derivano da ingiudicabili responsabilità morali superiori...
Certe verità bisogna avere la maleducazione di chiederle, di cercarle, di pretendere che non restino sepolte.

1 commento:

ISHTAR ha detto...

Ciao ho visto una sola volta una puntata su questo caso in cui al tuo posto c'era una tua collega dato che la conduttrice ha detto che questo è un caso di cui ti sei sempre occupato tu.
Lo sai che a furia di seguire il programma sto cercando di capire come sono i tuoi colleghi, fino ad ora ho individuato i piacioni, un uomo e una donna, ovviamente non è carino dire chi ma tu capirai perchè sto cercando di farmi un idea...
Ne ho individuato altri due che invece mi ispirano fiducia e i complimenti si possono pure fare, no!
Parldo del collega che si sta occupando del ragazzo morto in Amsterdam per le scariche di una pistola laser e di quella che si è occupata della donna bionda sulla 40rantina trovata morta in una strada che gestiva un bar col fratello molto gentile e cordiale così la ricordavano gli intervistati, non ricordo di più.
Che dici ho visto bene?
Ovviamente non è il caso che tu risponda e ci mancherebbe altro!
A stasera in tv, ciao!