giovedì 4 giugno 2009

il sostituto


"Un atto di violenza brutale, vile e inqualificabile, tanto più grave in quanto rivolto contro una persona che rappresenta una delle più alte autorità dello Stato a Verona". "Chi aggredisce il procuratore della Repubblica aggredisce lo Stato e quindi tutti noi".
(Flavio Tosi, sindaco di Verona, 2 maggio 2009).

Il procuratore capo di Verona Mario Giulio Schinaia, è stato aggredito a bottigliate da un minorenne che non gradiva le sue indagini sull'estrema destra veronese, fra le quali quella sulla morte di Nicola Tommasoli.

Quello nella foto è Flavio Tosi, dovrebbe essere il 1996 o giù di lì, il (sostituto) procuratore si chiamava Papalia e il giovane futuro sindaco manifestava così la sua solidarietà verso il magistrato, che indagava su estrema destra e tifo violento veronese.

Come cambiano i tempi. O meglio, come sostituiscono...

1 commento:

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Di realtà seppur di nicchia come questa,ce n'è assolutamente bisogno,la contro informazione nel panorama generale mediatico è fondamentale.

Affinchè la lunga notte della nostra Repubblica,diventi perlomeno più corta.

Saluti,

&& S.I. &&