venerdì 12 maggio 2006

Questa mi era sfuggita


Oggi sulla consueta rubrica di Marco Travaglio su Repubblica.it
(a Travà, mo' bbasta: à pperso, daje tregua! Mo' passa a quell'artri!!),
una serie di frasi di Berlusconi sui sondaggi elettorali degli scorsi mesi.

Tra le tante, ce n'è una che merita di essere citata pari pari:

"Era tardi, mi era passato il sonno e in tv c'erano solo film preistorici. Ho fatto zapping in tv e sono finito su un canale dove si vedevano delle signorine che invitavano a telefonare. Ho voluto tastare il polso della situazione: 'Mi consenta, signorina, ma lei il 9 e 10 aprile per chi voterà?'. Sette su nove hanno detto Berlusconi" (Silvio Berlusconi, Libero, 2 aprile 2006)

L'articolo citato è riportato integralmente (con commento) sul blog di Franco Grillini.
Ora, a parte l'osservazione col senno di poi che pure le signorine lo hanno preso per il culo (un consiglio: mentite sempre ai sondaggi!), ma voglio dire: ve lo immaginate?



No, dico: provate ad immaginarvelo...

2 commenti:

Vladimiro ha detto...

Hai mai sentito parlare di ironia o di battute? E' quella cosa che ci permette di scherzare anche nelle circostanze più drammatiche...un po' come fai tu quando titoli i tuoi post. Per esempio, se un amico in macchina esclama "Attento al gatto" e l'altro gli risponde "Non ti preoccupare, tanto è bianco", non vuol dire che è un assassino, ma ha semplicemente fatto una battuta di spirito, o della minchia.Ma si sa, Berlusca non è bravo neanche a fare il comico.
Complimenti per il blog, molto carino.

Dean ha detto...

Vladimiro, non ci ho capito una parola!
Giuro.